ONLUS iscritta al Registro Regionale del Volontariato : Testimonianze
Guardo il mio bimbo che dorme e mi rendo conto che non c'è cosa più bella al mondo di essere mamma ed inevitabilmente tornano i ricordi di due anni fa, quando, alla notizia di avere una piccola vita dentro di me, il mondo mi è crollato addosso.


Non sapevo cosa fare, non sapevo come fare, alla leggera pensavo che la decisione che stavo per prendere non avrebbe influito sul mio futuro ma lo avrebbe reso più semplice... così ho deciso di abortire... “Abortire”: che brutta parola, una parola che significa scegliere di stroncare la vita di tuo figlio.

Tuo figlio, un esserino che non ha il potere di scegliere, che non ha nessun mezzo per dirti “mamma, io voglio vivere, con te, voglio farti ridere, piangere, perché non è semplice diventare mamma, ma in ogni caso voglio essere la gioia della tua vita, perché io ti amo, mamma”, e queste parole io le leggo ogni giorno negli occhi di mio figlio e ringrazio Dio di avermi dato il coraggio di cambiare idea, o meglio di prendere la decisione che in fondo dentro di me era ciò che volevo.

Sono stata fortunata ad incontrare persone che mi hanno aiutata, che, dopo che ho sentito il cuoricino del mio bimbo, mi sono state vicine e mi hanno aiutata a capire che quel battito mi faceva stare male non per cioò che era ma perché quel battito io volevo continuare a sentirlo e che quella che pensavo fosse la scelta migliore per il mio futuro non lo era!
Basta poco a volte per non sentirti sola in mezzo a tutto, basta sapere che NON SEI SOLA!
Un anno fa ho partorito e da quel giorno la mia vita è cambiata... in meglio! Certo non è stato facile eliminare tutte le paure in un secondo ma ti basta avere il tuo bimbo accanto per comprendere che le paure si superano e la vita non potrà che regalarti gioie.

Ogni giorno quando guardo mio figlio, dentro di me ringrazio chi mi è stato accanto, chi mi ha aiutata psicologicamente, emotivamente ed anche economicamente, perché sì, io stavo per uccidere il mio bimbo per soldi, per la paura di non potergli fare vivere una vita dignitosa. Ma ora so che a lui non è mai mancato nulla e che mai gli mancherà nulla e so che il mio cammino di mamma è appena cominciato ma che avrò per sempre al mio fianco persone pronte a sostenermi nei momenti in cui sarò triste o avrò un dubbio, le stesse persone che mi hanno aiutata a capire cosa volevo due anni fa, le stesse persone che i hanno fatto capire che quel battito era ed è VITA per me anche ora che lo ascolto quando il mio bimbo dorme, perché con la stessa stupidità con cui avrei potuto per errore arrestarlo, ora ho bisogno di sentirlo per sapere che c'è.

Non bisogna MAI da soli fare scelte come un aborto perché dietro l'angolo potresti trovare quelle poche certezze di cui hai bisogno, perché “aborto” sarebbe una parola da abolire, perché un aborto non è mai la giusta scelta... ad un bimbo basta AMORE per crescere e te ne sarà grato per tutta la vita!

Purtroppo oggi i primi a non capirlo sono i dottori, per loro è una semplice parola e una facile decisione da prendere e quasi ti spingono all'aborto appena gli esponi un dubbio o un problema, come successe alla 32esima settimana della mia gravidanza, quando, ancor prima di accertare un problema che una dottoressa aveva sospettato nella testolina del mio bambino, subito sono stata informata che avrei potuto abortire! Scherziamo?!

Il mio bimbo è un bimbo sano, solare, furbo, disobbediente, ma ha un gran bisogno di me e io di lui.
Vorrei che chi si trova nella stessa situazione in cui io mi sono trovata non prenda decisioni del genere...
Un bimbo è una cosa meravigliosa e OGNI bimbo deve avere la possibilità di vivere!

Non siete sole... non siamo sole! ♥
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti